E ALLORA TANGO! QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL PAPA

Dopo una giornata intensissima nella quale tutti i media del mondo non hanno parlato di altro che di un gabbiano è stato eletto il nuovo Papa, l’argentino Jorge Maria Bergoglio, in arte Francesco I.

Una folla nutrita ha atteso per ore sotto gli ombrelli la fumata bianca in Piazza San Pietro. Sotto gli ombrelli già, quando i gabbiani cagano non scherzano.

Moltissimi i curiosi e i fedeli presenti in piazza. Moltissimi anche i turisti, desiderosi di partecipare a questo evento prima di lasciare la città, tra questi ultimi segnaliamo Gianni Alemanno.

Gaffe di Mariano Crociata, segretario generale della CEI, che ha inviato ai giornalisti un comunicato stampa nel quale si congratulava per l’elezione del cardinale Angelo Scola come nuovo pontefice. Per qualche momento abbiamo dunque avuto tre papi: Ratzinger, Scola e Bergoglio. “Parliamone” questo pare sia il messaggio giunto alla CEI poco dopo dal comune di Avignone.

In realtà un po’ tutti si aspettavano l’elezione di Scola, probabilmente anche Scola, il successore praticamente designato dallo stesso Ratzinger. Non riesco ad immaginare come quei due a casa troveranno il coraggio di dirlo ai bambini.

“Me ne sono dovuto andare perché non riuscivo a tollerare quello schifo. Quella gente falsa, esaltata. Sono un tipo semplice io, che ama la pulizia e la tranquillità.” Questa invece la dichiarazione del gabbiano una volta tornato a Malagrotta.

Il nuovo Papa ha invece subito scherzato nel suo discorso di presentazione dicendo che i cardinali lo sarebbero andato a pescare “alla fine del mondo”, facendo così subito allusione alle sue origini italiane.

Bergoglio è stato il primo papa a scegliere il nome di Francesco. Assume il nome dunque di Francesco I, Francesco primo, anche se questa necessità di specificare mi sembra indice di un immotivato ottimismo.

Nonostante i modi semplici e il richiamo al santo d’Assisi quasi subito, però, sono iniziate le critiche verso il nuovo pontefice. Alcuni gli rimproverano la collusione con la dittatura Argentina, altri l’opposizione ai matrimoni gay, molti di questi raffinati critici ritengono comunque improbabile che il nuovo papa legalizzi la marijuana.

Il giorno dopo l’elezione il nuovo papa, contro tutti i protocolli, si è personalmente recato alla basilica di Santa Maria Maggiore per ringraziare la Madonna. “Nessuno si aspettava questa visita”, così ha dichiarato la Madonna ai microfoni dei giornalisti.

Francesco I ha fatti i suoi spostamenti per Roma in pullman insieme ai cardinali. Beh, dopotutto l’elicottero ce l’ha Ratzinger a Castel Gandolfo.

Ieri, intanto, in Piazza San Pietro c’è stato il primo Angelus del nuovo pontefice. Erano presenti 150000 persone secondo il Vaticano, 300000 invece secondo il Comune di Roma, che usa includere anche le mogli.

Immagine

Annunci

Un commento su “E ALLORA TANGO! QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL PAPA

  1. Il più bel resoconto di quei giorni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...