“Animali estremi” V.M. 18

Ecco alcune delle chiavi di ricerca utilizzate dalle persone finite su Tibten che mi hanno più colpito nell’ultimo mese. Premetto che la quasi totalità vertono intorno a: piedi, porno, piedi di Barbara d’Urso.

Iniziamo con porno antenati, per chi è stanco dei soliti alberi genealogici, passando a porno casadei, per chi invece è del liscio che si è stancato, fino ad arrivare a porno cinesi zingari per chi dentro di sé è combattuto tra perversioni erotiche e xenofobia. Colpisce anche l’apparente ossimoro che caratterizza una ricerca come asessuale porno, la confusione mentale che sta dietro ad asini asessuali,mentre mi incuriosisce porno forza 7: che il classico gioco da tavola della mia infanzia abbia fatto progressi negli ultimi anni? Di certo non molto aggiornato è colui o colei che ha digitato su Google siti porno free urss, mentre seriosità e un certo intellettualismo contraddistingue una ricerca come scrittura simbolica porno, oppure razza nera tradizioni porno sex, ricerca dalla quale traspare un chiaro interesse antropologico, anche se schiacciato da impulsi più immediati. Fortunatamente in rete c’è un sacco di gente che ancora si vuole divertire. Uno di questi è sicuro colui, o colei, ha cercato immagini di cazzi divertenti. Passino pure i cazzi divertenti e i cazzi coreani(una delle query maggiormente rappresentate), ma trovo francamente eccessiva la ricerca annunci deridere cazzetti, sebbene, per restare in tema di ricerche eccessive, il premio per la ricerca di cui facevo davvero a meno va non tanto a come accedere gratis a visioni di sole femmine, ricerca un po’ sessista, ma comunque piuttosto poetica, bensì a porno gratis con clistere ad animali estremi. Sapevo di sport estremi, di pratiche estreme, di estremi rimedi, di estremi dell’assicurazione, ma davvero di animali estremi è la prima volta che sento parlare. E perché mai applicargli un clistere? Sarà per la vita dissoluta (estrema) che conducono? Mah! Altro discorso merita, invece, la ricerca Google porno. Che possa esistere un Google alternativo, dedicato ai/alle soli/e amanti della pornografia? Mi immagino Doodle interattivi su Siffredi, su Jhon Holmes, su Selen, sui vari registi, sceneggiatori, costumisti, innovatori e cultori di particolari posizioni. Che ne so: “oggi è il 50esimo anniversario della prima pecorina a colori”, “oggi è l’anniversario della nascita di Moana Pozzi”. “Oggi invece ricordiamo”…boh….aiutatemi voi, io non sono molto ferrato sull’argomento!

 

Ciao…

 

 

 

 

Annunci

10 commenti su ““Animali estremi” V.M. 18

  1. I tuoi post sono fantastici, me la rido da sola come una scema. Il mio blog è ancora troppo giovane per avere chiavi strane, comunque qualcuno ci è già approdato cercando “bidet” e “bidet germania”, mi pare un buon inizio (quando si passa alla chiava “culo” ti avviso).

    • stefano mosso ha detto:

      Fermati finché sei in tempo! Purtroppo è un meccanismo vizioso. Dai risonanza ad una chiave strana e di conseguenza (perché ne hai scritto) ci sono più probabilità di attirarne altre, perché così ragiona Google….più scrivi di sesso più persone che cercano sesso troverai…più parli di calcio più tifosi…a me sono bastati 4 mesi (da 4 mesi ho questo blog) per rovinarmi completamente con le mie mani… 🙂

      • Oddio, sì, me ne sto accorgendo! Qualcuno è arrivato al mio post sul bidet cercando “come lavarsi il sedere in europa” e “bide al contrario”…credo ormai di essere irrimediabilmente contagiata da questo circolo vizioso e mi sta venendo un’irrefrenabile voglia di scrivere il prossimo post “sull’accoppiamento dei mufloni elbani su terreni scoscesi” mettendo tag a caso 😉
        Grazie di cuore

      • stefano mosso ha detto:

        Il problema non sono le tag…ma proprio le parole che usi nei post….o almeno così credo…

  2. Sara None ha detto:

    Santi numi, quindi se il mio blog ha come punto fermo l’avere un criceto schizofrenico come animale guida… chi mi devo aspettare? Che venga perso per “animale estremo” e quindi passibile di clistere?!
    Battute a parte, belli davvero i tuoi post!!

    PS: sono arrivata qui tramite un tuo commento su un post di Vice su Facebook. Ormai i sei gradi di separazione sono diventati frazioni…

    • stefano mosso ha detto:

      Aspettati il peggio da quel criceto buttato lì e pesa ogni parola che scrivi…riguardo ai sei gradi di separazione non saprei dirti, sono una sega in geometria…a parte gli scherzi ben arrivata e grazie dei complimenti ; )

  3. […]  QUI                                   E                    QUI […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...